Una terribile ferita, guarita

In una situazione clinicamente disperata un medico si è rivolto a Toni per aiutare il paziente.

Opus Dei - Una terribile ferita, guarita

Quando per la prima volta ho avuto in mano l’opuscolo Informativo su Toni Zweifel, ho avuto spontaneamente fiducia in lui perché era uno della mia età. Qui, sei anni fa, nelle steppe dell’Etiopia, ho cominciato la mia attività di promozione e sviluppo. Nella clinica in cui lavoro trattiamo ogni giorno molti pazienti di passaggio, ricuciamo le ferite, assistiamo le madri durante i parti spesso difficili, ecc.

Toni Zweifel ci ha aiutato parecchie volte in modo miracoloso. Un ragazzo aveva nell’addome una ferita grande e aperta. Un’operazione in ospedale aveva avuto esito negativo.

Poi il ragazzo, con un ritardo mentale, è arrivato nella nostra clinica. La ferita era larga 8 cm. e lunga 10 cm. [...]. In modo assolutamente spontaneo mi sono rivolto a Toni Zweifel. Ho pensato: “Solo tu, qui, puoi aiutarci”, e intanto provavo una fiducia assoluta. Infatti, quella ferita maligna guarì, in modo completamente insperato, senza farmaci e senza trapianti di pelle, in un tempo insolitamente rapido.

A. Th., Magaasse (Etiopia)