Mons. Fernando Ocáriz: "Dio mi aiuterà a svolgere questa missione"

Il nuovo prelato dell'Opus Dei parla per la prima volta in pubblico alla Pontificia Università della Santa Croce. Dal Papa in dono una medaglia della Madonna.

Opus Dei - Mons. Fernando Ocáriz: "Dio mi aiuterà a svolgere questa missione"

“Dio mi ha chiamato a questo compito e sono sicuro che mi darà la grazia per portarlo avanti”. Mons. Fernando Ocáriz parla per la prima volta pubblicamente come nuovo prelato dell’Opus Dei. Nel pomeriggio di martedì 24 gennaio, è stato impegnato nella sua prima uscita alla Pontificia Università della Santa Croce.

Nel corso del suo intervento ha ringraziato Dio, gli elettori e Papa Francesco “per la fiducia” che gli hanno concesso. “Avverto un sentimento di inadeguatezza se penso ai tesori lasciati da persone di grande statura spirituale come san Josemaría, il beato Álvaro e mons. Echevarría. Confido nella preghiera di tutti e sono sicuro che Dio mi darà un grande aiuto”.

Confido nella preghiera di tutti e sono sicuro che Dio mi darà un grande aiuto

Poi, uno sguardo al prossimo futuro: “Le sfide sono quelle che i cristiani si trovano ad affrontare oggi”. Ne ha citate tre: giovani, famiglia e lotta alla povertà e alle malattie. "Nella prelatura si fa un gran lavoro per aiutare le famiglie - ha detto - Papa Francesco ha insistito tanto sulla pastorale familiare con il Sinodo e la lettera apostolica Amoris Laetitia. E noi vogliamo seguire le sue esortazioni".

“Le sfide sono quelle che i cristiani si trovano ad affrontare oggi”

Mons. Ocáriz ha ricordato anche che la sua nomina è arrivata nella Settimana per l'unità dei cristiani: "Non dobbiamo essere gente di scontro, che non portano mai da nessuna parte e sono occasione di mancanza di carità. Non è irenismo: si possono avere idee diverse ma essere amici. Il ponte dell’amicizia poi porta alla comunione delle idee".

Mons. Fazio con mons. Ocáriz

Al suo fianco, il vicario generale mons. Mariano Fazio, che nella serata di ieri ha incontrato in Vaticano il Papa per presentargli il nome indicato dal Congresso elettorale. “Francesco ha firmato subito la nomina – ha raccontato - e ha detto che per l’Opus Dei questo è un momento molto importante perché per la prima volta sarà guidato da una persona che non ha collaborato con san Josemaría.

Quindi, ha auspicato fedeltà allo spirito del fondatore e un grande slancio verso il futuro”. Al termine dell’incontro tra i due, Papa Francesco ha donato una medaglia della Madonna al nuovo prelato, tramite mons. Fazio. Il nuovo prelato si insedierà formalmente il 27 gennaio nella chiesa prelatizia di Santa Maria della Pace.