​Un reliquiario di Guadalupe nella chiesa prelatizia

Nell’oratorio della dormizione in Santa Maria della Pace (Roma), è stato collocato un reliquiario della beata Guadalupe Ortiz de Landázuri, vicino al luogo dove riposano i sacri resti del fondatore dell’Opus Dei.

Opus Dei - ​Un reliquiario di Guadalupe nella chiesa prelatiziaIl reliquiario si trova nella cappella della dormizione in Santa Maria della Pace (Roma).

Il 22 dicembre 1948 la beata Guadalupe Ortiz de Landázuri scriveva, in una lettera a san Josemaría Escrivá: “Mi sento sempre più unita all’Opera e a lei”[1]. Col passare degli anni la filiazione spirituale di Guadalupe con il fondatore dell’Opus Dei andò crescendo e fortificandosi.

Questa unione è stata materializzata con la collocazione nell’ambito della chiesa prelatizia di Santa Maria della Pace in Roma, dove riposano i sacri resti del fondatore, di una reliquia ex ossibus della beata madrilena elevata agli altari il 18 maggio 2019.

Il reliquiario, disegnato da Talleres de Arte Granda, si è avvalso della supervisione di unarchitetta messicana che vive a Roma ed è stato situato nella cappella della dormizione della Madonna, alla destra dell’altare e della scultura di santa Maria.

Il reliquiario è posto al centro di una base rettangolare di pietra di travertino; al di sopra c’è un medaglione di bronzo con un ritratto di Guadalupe e sotto un piccolo cartello dorato col suo nome. Il reliquiario, a forma di croce, è cosparso d’oro e smalti. Si è cercato di fare in modo che andasse d’accordo con il disegno e i materiali impiegati in questa piccola cappella.

Reliquiario di Guadalupe Ortiz de Landázuri.

In tal modo il primo fedele laico dell’Opus Dei ad essere beatificato è presente nella chiesa prelatizia, dove riposano anche i resti del beato Álvaro del Portillo e della serva di Dio Dora del Hoyo. Fin da ora coloro che andranno a pregare in questa chiesa, potranno anche affidarsi all’intercessione della nuova beata.


[1] María Del Rincón e María Teresa Escobar (ed.), Lettere a un santo, p. 27.