Nove immaginette, nove giorni, abbiamo venduto la casa

Avevamo bisogno di vendere la nostra vecchia casa per poterne comprare una nuova.

Opus Dei - Nove immaginette, nove giorni, abbiamo venduto la casa

Da qualche tempo la casa che avevamo comprato nel 2009 si dimostrava piccola. La nostra famiglia era cresciuta da 4 a 6 figli e i più grandi avevano bisogno di spazi sempre maggiori. All’inizio del 2018 ci venne prospettata una buona occasione per comprare una casa più grande. Non soltanto aveva più metri quadrati e una terrazza che è sempre uno sfogo, ma anche le condizioni di finanziamento erano molto buone. C’era solo una difficoltà: ci chiedevano di stipulare l’atto di acquisto entro un mese. Ma in un mese non sembrava possibile vendere la casa, cancellare l’ipoteca e comprare la nuova. Noi comunque decidemmo di non rinunciare all’occasione, anche perché tutti ci dicevano che la nostra casa vecchia si sarebbe venduta molto rapidamente. Ma non fu così.

Quello che speravamo di concludere in un paio di mesi cominciò a protrarsi e la situazione economica cominciò a essere esasperante. A settembre ho deciso di fare ciò che chiamo una “novena selvaggia”, vale a dire, 9 immaginette per 9 giorni consecutivi. E per scegliere l’intercessore mi sono introdotto nella web dell’Opera e ho cominciato a cercare quei favori che fossero collegati alla vendita di una casa. Sono arrivato così fino a Guadalupe e al favore “Sono riuscito a vendere una proprietà e a cancellare il debito”. Nove giorni dopo è venuta a visitare la casa una compratrice che alla fine si è presa la casa.

J.P.Y. - Spagna